Custom Joomla Theme by FatCow.com

Giovani e volontariato: l'esperienza di AVIS su D di Repubblica

    Oltre un volontario su 4 in Italia ha meno di 35 anni. Per conoscere meglio i protagonisti di questo universo, D di Repubblica ha dedicato sul suto sito un ampio articolo dal titolo "Giovani di buona volontà, tra solidarietà e disoccupazione", disponibile a questo link.

    Tra le tante voci che sono state intervistate, anche quelle di due avisine: Claudia Firenze, responsabile comunicazione di AVIS Nazionale, e Alice Simonetti, presidente dell'IYC (International Youth Commitee della Fiods, Federazione Internazionale delle Organizzazioni di donatori di sangue) e componente dell'Esecutivo della Consulta Nazionale di AVIS Giovani.

    «L'andamento demografico del nostro Paese - ha dichiarato Claudia - ci dice che, a fronte di un aumento della vita media della popolazione, la fascia 18-35 si assottiglia sempre più. I giovani donatori sono essenziali per la tenuta del sistema ed è importante diffondere tra di loro messaggi positivi che trasmettano la positività del dono del sangue».

    «Dai dati dell'Organizzazione Mondiale della Sanità - sottolinea Alice - emerge che circa due terzi delle 108 milioni di donazioni raccolte ogni anno provengono dalle fasce d’età 18-14 e 25-44 anni. Ma non è abbastanza. C'è molto da fare per diffondere la cultura della donazione periodica e non remunerata, cui si collega l’imprescindibile diritto di tutti a usufruire gratuitamente di sangue e di farmaci emoderivati».