Custom Joomla Theme by FatCow.com

“Solidarietà fra i banchi di Scuola”


Dopo il giro di in-formazione in tutte le Scuole Superiori della nostra Città, è arrivato oggi, Venerdì 23, per gli studenti del Liceo Scientifico di Soverato il momento della donazione. Grazie ai giovani Studenti che hanno donato il sangue. Grazie al Dirigente Scolastico per l’ospitalità 

Giovedì 29 sarà il turno dei nostri giovani dell’Istituto Alberghiero 

 

“Solidarietà fra i banchi di Scuola”


Dopo il giro di in-formazione in tutte le Scuole Superiori della nostra Città, è arrivato oggi Giovedì 22, per gli studenti dell’I. T. T. Malafarina di Soverato il momento della donazione.

Grazie ai giovani Studenti e ai Docenti che hanno donato il sangue.

Grazie al Dirigente Scolastico per l’ospitalità.

Domani Venerdì 23 è il turno dei nostri giovani del Liceo Scientifico Statale.

 
 

DONAZIONE SANGUE

Domenica 18 NOVEMBRE 2018 

Dalle 8.00 alle 12.00 SAN SOSTENE MARINA -

AUTOEMOTECA in Piazzale Parrocchiale Via Gentile.  Ricorda di portare con te un documento d’identità e anche la Tessera Sanitaria. Su richiesta verrà eseguita la valutazione della glicemia. 

Vieni con un amico/a, familiare, conoscente .... in 2 si dona di più Ti aspettiamo!

Pochi minuti del proprio tempo per un gesto semplice ma capace di realizzare qualcosa di grande: la disponibilità di sangue, patrimonio collettivo di solidarietà a cui ognuno può attingere nel momento del bisogno.

 

Principi etici della donazione (fonte www.avis.it )

  1. Anonimato. L’identità del donatore e del ricevente sono gestite nel rispetto della privacy dagli operatori del Sistema trasfusionale e dalle associazioni di volontariato.
  2. Libertà di scelta. La donazione del sangue è una scelta libera e consapevole.
  3. Non-profit Il sangue e gli emocomponenti non possono essere fonte di profitto; il valore di una unità di sangue/emocomponente è fissato in base agli oneri sostenuti per la raccolta, la preparazione, la qualificazione e la distribuzione dei prodotti sanguigni.
  4. Gratuità. La donazione del sangue è gratuita e non può essere remunerata in alcun modo. In Italia la donazione a pagamento è perseguibile per legge in base all’art. 22 della legge 219/2005.
  5. Igiene. Per ogni donatore, il materiale utilizzato per il prelievo è sterile e monouso.
  6. Sicurezza. La gratuità, la visita pre-donazione ed i test diagnostici effettuati assicurano la sicurezza dei prodotti trasfusi ai malati e la tutela dello stato di salute dei donatori.
  7. Qualità. Il rispetto delle buone pratiche e i numerosi controlli sui materiali utilizzati garantiscono la miglior qualità dei prodotti trasfusionali.
  8. Periodicità. Il sangue di donatori periodici rappresenta una garanzia di affidabilità e sicurezza per il ricevente nonché certezza di approvvigionamenti. Il donatore periodico è controllato dal punto di vista medico, in quanto sottoposto ad accurate visite e attenti controlli sul sangue.

https://youtu.be/ZWL3UZAKnMM

 

 DONAZIONE SANGUE

Domenica 4 NOVEMBRE 2018 

Dalle 8.00 alle 12.00

DAVOLI MARINA - AUTOEMOTECA in Piazzale Parrocchiale 

Ricorda di portare con te un documento d’identità e anche la Tessera Sanitaria
su richiesta verrà eseguita la valutazione della glicemia 
Vieni con un amico/a, familiare, conoscente .... in 2 si dona di più
Ti aspettiamo!

Pochi minuti del proprio tempo per un gesto semplice ma capace di realizzare qualcosa di grande: la disponibilità di sangue, patrimonio collettivo di solidarietà a cui ognuno può attingere nel momento del bisogno.

Tutti dovremmo donare il sangue, perché tutti possiamo donarlo, basta essere in buona saluta, avere 18 anni e pesare più di 50 kg.

  • Donare sangue è semplice, basta venire presso la nostra sede Avis

  • Donare sangue è sicuro, il prelievo è eseguito da personale qualificato utilizzando materiale rigorosamente sterile, monouso.

  • Donare sangue è generosità, un atto che va compiuto in modo periodico e programmato.

  • Donare sangue è prevenzione, la visita medica che precede sempre la donazione, scrupolosa nell'anamnesi, accerta lo stato di buona salute e quello di essere in grado di fare la donazione.

    Inoltre prima di ogni prelievo si esegue regolarmente il controllo del tasso di emoglobina nel sangue per escludere un eventuale sopraggiunto e sconosciuto stato di anemia.

Riflettiamo, tutti possiamo avere bisogno di sangue, il sangue non si fabbrica in laboratorio: si ha solo se … si dà!

Auguri ai nostri Donatori, a chi lo è stato, a chi presto lo sarà, a tutti gli Amici e  Sostenitori di AVIS.

Se è da un po’ di tempo che non doni o non hai ancora iniziato a farlo, ricorda che c’è sempre bisogno di sangue.

DONARE SANGUE ti fa sentire bene!

 

LA RACCOLTA SANGUE DI DOMENICA 8 APRILE

E' STATA ANTICPATA A VENERDI' 6 APRILE - NOSTRA SEDE -

SOVERATO VIA C. BATTISTI 26 - ORE 8-12

------------------------------------------------------

 

E' BENE SAPERE CHE .....

Può donare ogni individuo in buona salute,

di età compresa fra i 18 ed i 65 anni.

A giudizio del medico, può essere consentita la donazione a persone di età superiore ai 65 anni, così come l’ammissione alla prima donazione di una persona di età superiore ai 60 anni se il donatore non assume farmaci in maniera cronica, non soffre di malattie quali ipertensione e dislipidemie, con elettrocardiogramma (ECG) annuale normale.

Il peso del donatore non deve essere inferiore ai 50 kg.

Al donatore devono essere riscontrati buoni parametri di:

  • pressione arteriosa
  • pressione massima (sistolica) fino a 180 mmhg
  • pressione minima (diastolica) fino a 100 mmhg
  • polso arterioso ritmico, compreso tra 50 e 100 battiti al minuto;

Il livello minimo di emoglobina per donare sangue intero verificato alla digitopuntura è 12,5 g/dl nelle donne e 13,5 g/dl negli uomini;

ferritina nei limiti di riferimento.

Per la donazione di plasma, i livelli di emoglobina sono di 11,5 g/dl per le donne e 12,5 g/dl per gli uomini, anche con valori di ferritina sotto il range di riferimento.

Non esistono categorie di persone escluse dalla donazione, ma nella selezione del donatore sono valutati i comportamenti individuali che possono risultare a rischio.

Per il sangue intero il numero massimo di donazioni non può essere superiore a quattro volte l’anno per gli uomini e due volte per le donne in età fertile.

Le donne in menopausa possono donare fino a quattro volte in un anno.

L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue intero è pari a novanta giorni. 

I donatori di sangue e di emocomponenti con rapporto di lavoro dipendente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione per l’intera giornata lavorativa.

AI DONATORI DI SANGUE:TEST GRATUITO PER LA VALUTAZIONE DELLA GLICEMIA

L’Avis Comunale Soverato, aderendo al Progetto “Diabete Tipo 2”,  promosso dall’Unità di Raccolta Avis Provinciale in collaborazione don l’Unità Operativa di Diabetologia dell’ASP di Catanzaro dal titolo:”Percorso di prevenzione del diabete mellito sui Donatori di Sangue”, comunica che, in occasione delle giornate di raccolta sangue programmate sul territorio, a tutti i donatori, che ne faranno richiesta,  verrà eseguito il test per la valutazione della glicemia.

Il Progetto ha come obiettivo principale l’individuazione, tra i Donatori di Sangue, di livelli eccessivi di glicemia o, comunque, la ricerca di eventuali fattori di rischio diabete che rendano necessario l’avvio degli stessi verso un percorso di valutazione più definito.

Grazie alla visita medica, ai controlli clinici e agli esami del sangue, la giornata di donazione diventa anche un’opportunità per la salvaguardia della propria salute.

Il test per la valutazione della glicemia va ad aggiungersi alla gamma di controlli posti in essere dall'Avis a tutela del donatore.

Donare è anche prevenire. Se si pensa poi che tutto questo avviene facendo una "buona azione" la cosa fa più piacere. 

 



E' BENE SAPERE CHE .....

Può donare ogni individuo in buona salute,

di età compresa fra i 18 ed i 65 anni.

A giudizio del medico, può essere consentita la donazione a persone di età superiore ai 65 anni, così come l’ammissione alla prima donazione di una persona di età superiore ai 60 anni se il donatore non assume farmaci in maniera cronica, non soffre di malattie quali ipertensione e dislipidemie, con elettrocardiogramma (ECG) annuale normale.

Il peso del donatore non deve essere inferiore ai 50 kg.

Al donatore devono essere riscontrati buoni parametri di:

  • pressione arteriosa
  • pressione massima (sistolica) fino a 180 mmhg
  • pressione minima (diastolica) fino a 100 mmhg
  • polso arterioso ritmico, compreso tra 50 e 100 battiti al minuto;

Il livello minimo di emoglobina per donare sangue intero verificato alla digitopuntura è 12,5 g/dl nelle donne e 13,5 g/dl negli uomini;

ferritina nei limiti di riferimento.

Per la donazione di plasma, i livelli di emoglobina sono di 11,5 g/dl per le donne e 12,5 g/dl per gli uomini, anche con valori di ferritina sotto il range di riferimento.

Non esistono categorie di persone escluse dalla donazione, ma nella selezione del donatore sono valutati i comportamenti individuali che possono risultare a rischio.

Per il sangue intero il numero massimo di donazioni non può essere superiore a quattro volte l’anno per gli uomini e due volte per le donne in età fertile.

Le donne in menopausa possono donare fino a quattro volte in un anno.

L’intervallo minimo tra due donazioni di sangue intero è pari a novanta giorni. 

I donatori di sangue e di emocomponenti con rapporto di lavoro dipendente hanno diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuano la donazione, conservando la normale retribuzione per l’intera giornata lavorativa.

 

 

Carissimi donatori e donatrici,

auguri felicissimi di buon Anno, che sia il 2018 un anno in cui si realizzeranno tutti i nostri desideri. L’anno che ormai sta per finire ci lascia tanti bei regali, oltre 1.100 unità di sangue raccolte, la fedeltà di numerosi donatori e donatrici e l’approdo in Avis di tanti giovani entusiasti di partecipare ai nostri progetti.

GRAZIE A TUTTI!

Continuiamo a partecipare alla vita associativa con entusiasmo e passione, diffondendo con l’esempio la cultura del dono e della solidarietà.

Ancora auguri di un felice 2018 da trascorrere in serenità.

Salvatore Cavallaro Presidente Avis Soverato

 

Non si è fatta attendere la risposta della nostra Comunale  ai diversi appelli di necessità di sangue che provengono da tante parti d’Italia e ancor più pressanti dal Lazio dove per alcuni casi  accertati di Chikungunya, una malattia virale che viene trasmessa dalla puntura di alcune specie di zanzara e che dà sintomi simili a quelli dell’influenza, in alcuni casi con forti dolori articolari e altre complicazioni, è stato disposto il  blocco delle donazioni di sangue ed emocomponenti nella Asl 2 del comune di Roma, (1.295.212 abitanti) insieme a una ulteriore serie di misure cautelative. E’ scattata la gara di solidarietà  e la collaborazione di tutte le Regioni e delle associazioni di volontariato con diverse regioni fra le quali la Calabria  disponibili a inviare sangue necessario a garantire le trasfusioni ai pazienti del Lazio.

In linea con tali impegni, e  accogliendo la richiesta del Centro Trasfusionale di Catanzaro,  si è svolta a Soverato,  oggi  15 settembre,  una giornata di raccolta straordinaria di sangue organizzata dall'Avis Comunale Soverato.  Il nostro presidente Salvatore Cavallaro, allertati i donatori, ha immediatamente predisposto il  necessario per un’adeguata accoglienza e riuscita dell’evento straordinario, allestendo un’equipe amministrativa formata dalla sempre presente Manola Bullese, già presidente della nostra Comunale, e dalle due volontarie del Servizio Civile Nazionale Federica Quintieri e Caterina Corapi. I donatori con generosità e slancio  hanno prontamente e massicciamente risposto consentendo di raccogliere 33 sacche di sangue in un clima di euforia e di gioiosa partecipazione.  Il nostro Presidente ringrazia tutti i donatori che hanno contribuito all'ottimo risultato odierno che assume una dimensione più importante per la penuria temporanea di sangue e rimarca l’alto  senso di responsabilità che caratterizza i donatori avisini e la consapevolezza del ruolo che rivestono nella società.  Per soddisfare le necessità terapeutiche trasfusionali, sottolinea, non c’è ad oggi un’alternativa terapeutica al sangue, pertanto, il sangue che non si fabbrica in laboratorio si ha solo se si dà!

Un bel da fare anche per l’equipe sanitaria, sempre accogliente e altamente professionale, coordinata dalla Dottoressa Assunta Ericina e formata dagli infermieri Piero Sanso e Anna Lisa Fodaro. La dottoressa  Ericina evidenzia l’importanza del dono del sangue e sottolinea quanto l'emergenza sangue è un problema serio e concreto che riguarda la vita di molte persone, inoltre, aggiunge,  la carenza di sangue mette a serio rischio i pazienti oncologici, gli anemici e a repentaglio anche gli interventi chirurgici programmati.  E’ opportuno quindi che chiunque può donare sangue lo faccia con costanza e durante tutto l’anno, l’unico modo per scongiurare la penuria di sangue e affrontare le emergenze. Come medico invito tutti a diventare donatori di sangue e donare con assiduità. Tutti possiamo donare il sangue, basta essere in buona salute, avere un’età compresa fra 18 e 60 anni e pesare almeno 50 chilogrammi. Una visita medica che precede sempre la donazione attesterà l’idoneità a donare. Donare sangue non ha rischi in quanto vengono usati presidi medici sterili e  monouso”.

La nostra Comunale, che festeggerà i suoi 35 anni di fondazione,  si è sempre caratterizzata,  per il  forte impegno profuso per diffondere la cultura del dono sul territorio e nel coinvolgere sempre più strati sociali all'azione del dono. Un’attività volta con particolare attenzione verso i giovani potenziale ricambio generazionale dei donatori e della classe dirigente.  

La nostra sede, a norma quale punto prelievo,  sita in Soverato Via C. Battisti n. 26,  non è solo punto di riferimento per le giornate di raccolte che solitamente avvengono ogni ultima domenica del mese, ma è divenuto luogo di incontro di cittadini attivi,  solidali e responsabili.

La prossima giornata di raccolta, come da calendario,  è prevista per domenica 24 corrente mese. Orario  7.30  - 11.30