Custom Joomla Theme by FatCow.com
Articoli filtrati per data: Dicembre 2014 - Avis Comunale Soverato - Associazione Volontari Italiani Sangue - Soverato

Dieci regole per condurre un corretto e sano stile di vita durante tutto il 2015. A redigere questo decalogo, come ormai avviene da diversi anni, il prof. Umberto Tirelli, direttore del Dipartimento di Oncologia Medica dell'Istituto Nazionale Tumori di Aviano (PN).

Punti saldi sono gli inviti a non fumare, a non abusare di alcool, a mantenere un giusto peso, a guidare con prudenza e a fare più attività fisica. Il decalogo evidenzia anche l'importanza di affidarsi alla medicina predittiva, al monitoraggio del rischio cardiovascolare, agli screening (a seconda dell'età) per la diagnosi precoce dell'utero, della mammella, del colon retto e della prostata ed eventualmente ai test genetici.

Altro punto importante è quello relativo alle malattie sessualmente trasmissibili, che "non sono assolutamente scomparse ma, anzi, sono in aumento". Per questo motivo, è importante avere relazioni stabili e fedeli con un partner che faccia altrettanto, o proteggersi sempre nei rapporti occasionali.

Tra i consigli, anche quello di partecipare a programmi di vaccinazione contro l'epatite B e il papilloma virus, che possono fare scomparire o ridurre significativamente l'epatocarcinoma, i tumori del collo dell'utero, dell'ano e della tonsilla.

 

Scarica il decalogo

I tumori rappresentano la seconda causa di morte per la popolazione femminile italiana dopo le malattie cardiovascolari. Secondo i dati ufficiali del Ministero del Ministero, sono 87.000 ogni anno i casi di neoplasie maligne sulle donne fino a 84 anni di età. Oltre la metà di questi casi è rappresentata da tumori al seno. Proprio al fine di tracciare una mappa completa e aggiornata del problema, l'Osservatorio Nazionale sulla salute della donna (Onda), con il sostegno di Farmindustria, ha pubblicato un volume di approfondimento dal titolo:'Donne e tumori. Aspetti clinici, psicopatologici e terapeutico-assistenziali’. Il volume è stato presentato in occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne del 25 novembre, l tema dei tumori femminili è stato trattato attraverso il coinvolgimento multidisciplinare di più specialisti. La prima parte del volume, dedicata agli aspetti clinici e diagnostico-terapeutici, ha analizzato le 3 principali neoplasie dell’universo donna (mammella, collo dell’utero e ovaio) e il carcinoma polmonare, evidenziando il preoccupante trend di crescita di quest’ultimo e di quello al seno. La seconda ha, invece, messo a fuoco i riflessi del cancro e delle sue terapie su femminilità, fertilità e sessualità; argomenti particolarmente delicati, dato l’aumento del numero di tumori che colpiscono giovani donne in età fertile e il progressivo innalzamento dell’età alla prima gravidanza. Alla presentazione del volume, il presidente della Commissione Sanità del Senato, Emilia Grazia De Biasi, ha colto l'occasione per riaffermare l'importanza della medicina di genere, volta appunto a studiare le specificità della popolazione maschile e femminile, e di adeguate campagne di sensibilizzazione.